Incontro partecipativo per recuperare informazioni sulle catene di valore dell'apicoltura di Dajabon (RD) e Ouanaminthe (H)

Il .

AREA: North area Haiti/Dominican Republic

Dopo aver costituito i due "Tavoli Locali" di Dajabon e Ouanaminthe, nei mesi di aprile e maggio, è stata individuata la catena di valore dell'apicoltura quale elemento binazionale per iniziare un processo di pianificazione territoriale. Tale decisione deriva da una pluralità di fattori strettamente interconessi quali:

• buona organizazione delle degli apicoltori in entrambi i lati grazie all'esistenza dell'associazione di Dajabon ed alla cooperativa di Ouanaminthe;

• lavorare con la catena apicola permette di coinvolgere differenti tematiche (reforestazione, accesso all'acqua, mercato locale, connessione con altre catene di valore;

• la catena di valore è parte dell'agenzia di sviluppo economico territoriale di Dajabon (ADETDA) che è una solida istituzione del territorio e potrebbe garantire una reale sostenibilità a molte attività pianificate;

• essendo una produzione attiva in entrambi i paesi è un buon punto di partenza per fomentare l'integrazione transfrontaliera.

Per recuperare le informazioni lo staff di progetto ha predisposto un questionario georeferenziato, condiviso e rimodulato con i dirigenti delle due catene di valore durante la presentazione del processo di pianificazione (28 giugno 2012).

Le domande erano organizzate in differenti ambiti di interesse (identificazione produttori, aspetti sociali, aspetti produttivi, aspetti ambientali, necessità della catena) ed è stato compilato dallo staff di progetto in sinergia con il personale locale del programma ART delle nazioni unite (UNDP), instaurando pertanto un rapporto più diretto e spontaneo con i singoli apicoltori (15 luglio 2012 Dajabon, 17 luglio 2012 Ouanaminthe).



La georeferenziazione è avvenuta grazie ad una mappa binazionale sulla quale i produttori potevano porre la posizione delle proprie arnie ed altre informazioni contenute nel questionario.

I passi successivi consistono nella sistematizzazione delle informazioni raccolte in una o più cartografie analitiche che mostrino tutti gli elementi emersi. Questi risultati saranno socializzati con i produttori ed insieme si priorizzeranno e pianificheranno le attività concrete da sviluppare per rispondere alle singole necessità.


Lo staff di progetto ha stretto relazioni informali ed operative anche con il CEDAF (Centro para el Desarollo AgroForestal) al cui interno è presente la REDAPI (Red Dominicana Apicultores) e con il CAD (Consorcio Ambiental Dominicano), con i quali ci si sta concentrando sugli aspetti ambientali del processo pianificatorio.

Visit www.betroll.co.uk the best bookies