L'ideologia della crisi e la Cooperazione Internazionale

Il .

 

"Mai come ora la Cooperazione Internazionale è di fronte a una sfida per continuare a vivere: saper interpretare i nuovi scenari e modificare l’approccio a teatri più complessi di quanto non lo siano stati nel passato", scrive Guido Milani, direttore del FPMCI, Fondo Provinciale Milanese per la Cooperazione Internazionale, alla luce delle repentine e radicali trasformazioni del quadro internazionale, e recependo i nuovi obiettivi fissati dall'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile approvata dalle Nazioni Unite.

Una riflessione, la sua, che vuole mettere all'ordine del giorno di un confronto tra Soci, Amici, Sostenitori, per il rilancio delle attività del Fondo. 

 

"Gli inarrestabili flussi migratori che hanno caratterizzato gli ultimi anni, sono più che mai l’effetto non solo di condizioni materiali povere ma di una serie di fenomeni che devono essere gestiti a livello globale partendo da una attenta e lucida analisi dei Territori.

Mutamento climatico, guerre e conflitti ad alta o bassa intensità hanno portato le migrazioni a essere  un fenomeno globale, di massa e difficilmente governabile. E infatti quello che sta succedendo è che i Paesi più ricchi, méta dei milioni di persone in fuga verso il sogno di una vita migliore, sono letteralmente nel panico e incapaci di governare un fenomeno così complesso. 

 

Negli ultimi vent’anni la globalizzazione ha scomposto e ricomposto forme e funzioni delle relazioni sociali e produttive creando anche delle torsioni importanti nei modelli di sviluppo. Le relazioni economiche stanno portando verso un ordine mondiale che vede la perdita di sovranità dello Stato-nazione e la trasformazione del Territorio da oggetto a soggetto. Territorio che ha come nuovo paradigma quello di essere produttivo in sé.

I modelli di sviluppo e di crescita stanno creando non solo squilibri e scivolamento verso il basso di gran parte dell'umanità, ma anche un forte condizionamento del clima e dell'ambiente. Un mutamento climatico che mina alla radice il futuro dell'esistenza umana. 

La Cooperazione Internazionale non è aliena alle dinamiche sociali in essere e negli ultimi anni ha subito delle trasformazioni importanti, non ancora interpretate appieno e che generano disorientamento nelle scelte strategiche che essa deve operare in virtù delle trasformazioni mondiali.

Le strategie dei nuovi SDG (Sustainable Development Goals) lanciati per il prossimi quindici anni, dovranno accompagnarsi a nuove metodologie e teorie, a nuovi attori e nuove risorse, soprattutto nel nostro Paese che è una delle principali porte verso l’Europa.

 

 

Il primo ragionamento da fare è quello della relazione tra Cooperazione e risorse. 

La crisi, divenuta “ideologia della Crisi”, ha tagliato importanti risorse pubbliche con un impatto significativo sulle politiche pubbliche: nella più assoluta indifferenza e noncuranza degli effetti, questi tagli hanno inciso sia sull'efficacia dell'aiuto sia sulla capacità di crescita reciproca degli attori coinvolti.

Oggi la Cooperazione allo sviluppo deve necessariamente essere messa in atto anche da soggetti pubblici: il loro coinvolgimento diretto significa una crescita sostenibile anche dei nostri territori afflitti da nuove povertà materiali e immateriali. Difficile pensare ancora a un mondo diviso tra Nord e Sud, senza considerare le altre due coppie teoriche “centro-periferia” e “alto-basso”. Coppie che potenzialmente cambieranno sempre di più i rapporti sociali nel mondo. Lo schema di ancoraggio della Cooperazione Internazionale è fermo da troppo tempo e l'approccio alla contemporaneità non è adeguatamente allineato alle dinamiche sociali.

Per ruolo e funzioni date, deve essere il pubblico, puntando con intraprendenza e decisione a una vera Multilevel governance, a riposizionare ancora di più la Cooperazione nella realtà; dando protagonismo agli interessi comuni di soggetti e comunità e ricercando nuovi modelli di sviluppo. Frammenti di nuove pratiche che vedono attraverso la metodologia del lavoro in rete (corte e lunghe, orizzontali e verticali, di competenza o cultura) e delle partnership tra pubblico e privato sociale, una innovazione da analizzare e promuovere con maggiore coraggio.

Il modello della sharing economy è nato con la Cooperazione Internazionale connotata dalla reciproca conoscenza e crescita. Ora che le nuove forme del lavoro organizzato hanno massicciamente adottato pratiche di condivisione (sharing) e collaborazione (coworking), la Cooperazione raramente promuove dette forme, insistendo sempre su  processi organizzativi o istituzionali verticali bottom up o top down.

 

Il secondo ragionamento è sulle nuove sfide. 

Il cuore della Cooperazione Internazionale è su modelli di sviluppo umano e sostenibili, replicabili e giusti. I correnti modelli di sviluppo raramente vedono come elemento cardine la mobilità umana, dimenticandosi delle propensioni alla migrazione causate non solo dai conflitti o povertà, ma anche dalle condizioni climatiche di alcuni territori, che diventano ostili per diverse comunità. I modelli di vita dei nord, dell'alto e dei centri cominciano a essere insostenibili anche al proprio interno: pensiamo al consumo irresponsabile del suolo e delle merci e della continua urbanizzazione moltiplicando nuove povertà e nuove esclusioni. La sfida lanciata dalle Nazioni Unite attraverso gli SDG impegna la Cooperazione a lavorare, con nuove formule, anche in questi contesti finora considerati non presi in considerazione dagli interventi di sostegno allo sviluppo. 

La Cooperazione Internazionale deve necessariamente ripartire dalla domanda del millennio: 

cosa, quanto, come, dove e con chi produrre. 

E da ciò deve elaborare i nuovi modelli di sviluppo pensando alla sostenibilità reale e multiforme dell'azione e a una piena assunzione di responsabilità dei diversi soggetti decisori.

 

La terza riflessione è sul ruolo del territorio. 

Sappiamo come la globalizzazione abbia determinato una frammentazione territoriale e trasferito i fenomeni dal globale al locale, creando il  paradosso di maggiori responsabilità al tessuto locale e allocando allo stesso minori risorse (pensiamo alla questione delle migrazioni): una distorsione, questa, che piega anche le migliori volontà di cambiamento istituzionale. 

La ridefinizione del locale potrebbe migliorare l'approccio anche della Cooperazione puntando a spread territoriali a lungo termine e a crescite omogenee. La linea di tendenza istituzionale è quella di un maggior decentramento: il rafforzamento degli attori istituzionali e degli stakeholders accompagnerebbe in modo armonico sia i processi di riordino amministrativo sia la crescita territoriale. Trasformare, così come sono definiti dal marketing territoriale, i brownfield in greenfield non solo cambierebbe le vocazioni alle migrazioni, ma includerebbe sempre più le fasce vulnerabili presenti in quei luoghi.  É un dato di fatto che laddove le sacche di marginalità sono alte, minore è la possibilità di crescita e di vita sociale dignitosa dentro un territorio.

Il nodo della questione è tutto nel pubblico: è fondamentale definire quale ruolo vorrà svolgere nei prossimi anni e quale tipo di responsabilità intenda assumersi per innovare la Cooperazione Internazionale. E, detto questo, decidendo anche quali risorse si vogliano destinare nei territori e che strategie a lungo termine si possano delineare. 

Come Fondo Provinciale Milanese ci piacerebbe discutere a più livelli sul futuro della Cooperazione e dell'aiuto allo sviluppo pubblico, fissando confronti, pubblicando tesi e riaccendendo la discussione sui temi sopracitati.

 

Negli anni passati, la Cooperazione Internazionale è stata capace, più di altri soggetti, di essere innovativa: per questo ritengo, alla luce degli andamenti mondiali, che debba riprendere il ruolo di precursore di analisi, sintesi, riflessioni, pratiche e modelli per migliorare questo mondo e costruirne un altro possibile".

 

PRESS ROOM

Pubblicato il 24-11-2016 - In Press Room

Uniti per cooperare meglio - Il FPMCI è entrato in CONCORD

La candidatura del FPMCI in CONCORD ITALIA è stata accolta lo scorso 23 novembre. Primo tra le rappresentanze...

Pubblicato il 08-11-2016 - In Press Room

Al via l'Alleanza Europea di Fondi e Reti Territoriali

Un’alleanza europea di Fondi ed Enti Locali per valorizzare, in rete, le azioni dei territori e della cooperazione...

Pubblicato il 12-10-2016 - In Don't Waste Our Future

Contro lo spreco, ascoltateci! Su Radiopopolare.

Quelli che... fragole a Natale e banane tutto l'anno.  Quelli che... doggy bag? Io c'ho il criceto!  E' partita su...

Pubblicato il 03-10-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF! Quanto sprechiamo nel mondo e in Italia

Ogni anno quasi 1.6 miliardi di tonnellate di prodotti alimentari finiscono nella spazzatura. Le cifre variano di poco...

Pubblicato il 03-10-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF! Il progetto contro gli sprechi alimentari

  DWOF! è un progetto europeo della durata di due anni, avviato nel 2015. DWOF! coinvolge 7 paesi -...

Pubblicato il 03-10-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF! Pesa lo spreco

  Per scoprirlo basta rispondere alle semplici domande sui consumi e sulle abitudini quotidiane del test "Quanto sei sostenibile?".    Per migliorare...

Pubblicato il 14-09-2016 - In Don't Waste Our Future

14 settembre, entra in vigore legge contro sprechi in Italia

Ogni anno in Italia si butta cibo per un valore totale di 12 miliardi di euro. Fine della nuova...

Pubblicato il 28-07-2016 - In Press Room

NUOVA COOPERAZIONE: NEL 2017 FONDI PER GLI ENTI LOCALI

Un sistema rafforzato che si basa su una nuova architettura "tripartita" con l'obiettivo dichiarato di renderne “più efficiente...

Pubblicato il 18-07-2016 - In Press Room

Fondi per la Cooperazione uniti, a partire dai comuni

Tutte realtà che hanno in comune la federazione delle autorità locali con l’obiettivo di promuovere progetti di cooperazione...

Pubblicato il 14-06-2016 - In Don't Waste Our Future

#NoSpreContest: 1071 volte grazie!

E’ trascorso un anno da quando gli studenti delle scuole secondarie di Milano e Sesto San Giovanni -...

Pubblicato il 16-05-2016 - In Press Room

#NoSpreContest: da oggi al 31 maggio. Votate!

Quando avanzi, pensa! Per te è un gioco, oh frate deciditi! Sono alcuni dei claim usati dagli studenti delle scuole...

Pubblicato il 16-05-2016 - In Don't Waste Our Future

#NoSpreContest: domani si inizia. Stay tuned!

#NoSpreContest: dalle 7.00 di domani, 17 maggio, alle 20.00 del 31 sono aperte le votazioni dei 10 progetti di...

Pubblicato il 22-04-2016 - In Don't Waste Our Future

GIORNATA DELLA TERRA, UNITI CONTRO SPRECHI ALIMENTARI

  Oggi a New York viene dato il via al nuovo accordo globale sul clima approvato nell'ultima COP21 della...

Pubblicato il 20-03-2016 - In Press Room

Cassina de' Pecchi entra nel FPMCI: collaborare, cooperare

Mandelli - Perché la rete degli enti locali da esso costituita non può che dare forza alle azioni...

Pubblicato il 05-03-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF! Ragazzi e bambini appassionatamente contro lo spreco

"Mia nonna puccia il pane secco nel latte", dice dalla penultima fila una bambina. Nonna fortunata, la sua...

Pubblicato il 24-02-2016 - In DEAR Student

Cooperazione, come ti vorrei: un successo di Cooperazione

Giampaolo Cantini promette di portare all'attenzione di Mario Giro, viceministro della Cooperazione allo Sviluppo, e di Laura Frigenti, direttrice della...

Pubblicato il 18-02-2016 - In Press Room

Cooperazione, come ti vorrei - FPMCI Milano, 23 febbraio

Il FPMCI ne discuterà in un incontro pubblico con Giampaolo Cantini, Direttore Generale Cooperazione allo Sviluppo per il...

Pubblicato il 12-02-2016 - In Press Room

Cooperazione, come ti vorrei - Milano, 23 febbraio

L'appuntamento lanciato dal FPMCI non è un "convegno teorico" ma una "conversazione pratica" in cui i relatori faranno un primo...

Pubblicato il 04-02-2016 - In Don't Waste Our Future

spreco alimentare: 7 euro alla settimana a famiglia

Una parte viene per fortuna reimpiegata: "Ogni anno recuperiamo 550 mila tonnellate di cibo che viene distribuito a...

Pubblicato il 25-01-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF! Giovani ambasciatori contro lo spreco

L'entità degli sprechi prodotti da vaste aree della popolazione mondiale, soprattutto da quelle tecnologicamente più avanzate, sono ormai...

Pubblicato il 24-01-2016 - In Press Room

Profughi: l'accoglienza dei sindaci d'Europa e Medio Oriente

"La location è simbolica: un deposito dei treni, che la rete ferroviaria statale OBB ha concesso gratuitamente" spiega...

Pubblicato il 20-01-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF: lo spreco secondo i bambini di Sesto San Giovanni

Nei prossimi giorni partirà la seconda fase di Don't Waste Our Future. A ottobre abbiamo presentato a Expo...

Pubblicato il 17-01-2016 - In Press Room

L'ideologia della crisi e la Cooperazione Internazionale

  "Gli inarrestabili flussi migratori che hanno caratterizzato gli ultimi anni, sono più che mai l’effetto non solo di condizioni...

Pubblicato il 08-01-2016 - In Don't Waste Our Future

DWOF: gli studenti del Russell contro gli sprechi

Dopo la presentazione della Prima Carta  dei Giovani e degli Enti Locali Europei - avvenuta a Expo, lo scorso...

Pubblicato il 23-12-2015 - In Press Room

Cooperazione: la Camera approva le proposte di Reteco

Qui il testo dell'OdG.  Atto Camera 3444 - A Ordine del Giorno La Camera, premesso che,  nella legge di stabilità in corso...

Pubblicato il 14-12-2015 - In Don't Waste Our Future

DWOF, il video del Forum Europeo a Milano

  DWOF ha coinvolto migliaia di studenti di primarie e secondarie superiori e gli enti locali di 7 Paesi...

Pubblicato il 18-11-2015 - In Don't Waste Our Future

La Carta Europea contro gli sprechi. Per il futuro di tutti.

In un anno di lavoro con le classi, sono stati fatti corsi di formazione, incontri, workshop che hanno...

Pubblicato il 16-10-2015 - In Press Room

Ban Ki-moon a Torino: "Pensare globale ma agire locale"

Anche il Fondo Provinciale Milanese per la Cooperazione Internazionale era presente e ha preso parte come spettatore e come...

Pubblicato il 12-10-2015 - In Don't Waste Our Future

EXPO: i giovani europei contro lo spreco alimentare

Lele Pinardi, in poche parole, cos’è Don’t Waste Our Future? E’ un piano di lotta contro lo spreco...

Pubblicato il 08-10-2015 - In Press Room

Lettera ai Soci: appuntamenti e sfide - newsletter 8.10.15

Terzo Forum Mondiale Sviluppo Economico Locale 13-16 ottobre Dal 13 al 16 ottobre 2015 a Torino (Polo Reale -...

Pubblicato il 08-10-2015 - In Press Room

Reteco ai Parlamentari: subito un Fondo salva Cooperazione!

Guido Milani, Responsabile Area Scientifica di Reteco e Direttore Generale del Fondo Provinciale Milanese per la Cooperazione Internazionale...

Pubblicato il 11-05-2015 - In DEAR Student

"Raccomandazioni" per Educazione alla Cittadinanza Mondiale (ECM)

il Comune e le scuole di Agrate Brianza; il Comune e le scuole di Locate di Triulzi; il...

Pubblicato il 13-04-2015 - In DEAR Student

DEAR Student: Agenda post 2015 e SDG sviluppo sostenibile

Temi centrali del seminario: - la condivisione di "raccomandazioni" per la promozione e lo sviluppo di iniziative e percorsi...

Pubblicato il 27-11-2014 - In Pull Down the Line

Tutto il mondo in città

Pubblicato il 17-10-2014 - In DEAR Student

5° Workshop del Progetto DEAR Student - Milano 4 novembre 2014

Contiamo sulla Vostra partecipazione, che è ovviamente aperta a quanti hanno già seguito i precedenti incontri ma anche...

Pubblicato il 03-10-2014 - In Press Room

IV FORUM DEI TERRITORI IN RETE PER LO SVILUPPO, Foligno, 9 -10 ottobre 2014

  IV FORUM DEI TERRITORI IN RETE PER LO SVILUPPO Foligno, 9 -10 ottobre 2014 9 ottobre 2014 Sala Del Consiglio Comunale...

Pubblicato il 22-09-2014 - In Press Room

Posizione aperta – Segreteria Amministrativa

Il/la candidato/a dovrà avere le seguenti caratteristiche essenziali: Ottima conoscenza dell’inglese e di una seconda lingua (preferibilmente francese o...

Pubblicato il 12-05-2014 - In Press Room

Il tuo 5 per mille al FPMCI! – Codice Fiscale 97478690155

Con il tuo 5x1000 puoi aiutare il Fondo Provinciale Milanese per la Cooperazione Internazionale a rafforzare i progetti...

Pubblicato il 06-05-2014 - In DEAR Student

4° Workshop del Progetto DEAR Student - Milano 7 maggio 2014

alla luce di iniziative concrete che vedano la collaborazione tra i soci del FPMCI, le scuole presenti nei...

Pubblicato il 23-03-2014 - In DEAR Student

3° Workshop del Progetto DEAR Student - MILANO, 1° aprile 2014

Obiettivo generale del Progetto, che non comporta alcun costo per le Amministrazioni aderenti, è rafforzare...

Pubblicato il 17-03-2014 - In Press Room

Global Action: Video del mercato locale di Hermel-Libano

Il FPMCI ha promosso il progetto del mercato locale di Hermel-Libano eseguito da Arcò (architettura e cooperazione) all'interno...

Pubblicato il 16-12-2013 - In PPRU Libano-Giordania

Seminario Conclusivo Progetto PPRU

Durante tale iniziativa saranno presentati i risultati finali realizzati nel corso dell’attuazione del progetto, vale a dire i...

Pubblicato il 21-11-2013 - In DEAR Student

21 novembre 2013 - Secondo Workshop rivolto agli Amministratori Locali

Un progetto condiviso da 14 soggetti di 6 paesi europei (Bulgaria, Croazia, Italia, Portogallo, Romania e Spagna) che...

Pubblicato il 09-11-2013 - In SALEMM

Co-Progettazione della Formazione

Pubblicato il 18-10-2013 - In PPRU Libano-Giordania

Seminario di presentazione degli stati di avanzamento del progetto PPRU

PPRU, con capofila la Provincia di Torino, mira a promuovere lo sviluppo economico dei paesi mediterranei coinvolti attraverso...

Pubblicato il 15-04-2013 - In Pull Down the Line

Missione Guido Milani. Valutazione progetto commissione Europea. / Guido Milani's mission. Evaluation of the project by the European Commission

Nella sua missione ha, inoltre, incontrato i due tecnici locali del progetto. A Dajabon, Victor Estevéz e Elias...

Pubblicato il 01-03-2013 - In Pull Down the Line

Missione Vincenzo Panettieri. Corso di formazione apicoltura. / Vincenzo Panettieri's mission. Training beekeeping

Nel quadro della partnership di FELCOS Umbria all'interno del progetto PULL DOWN THE LINE, dall'8 al 19 marzo...

Pubblicato il 30-01-2013 - In Pull Down the Line

Missione fotografo Paolo Poce

La formazione in aula, svoltasi il 2 e il 9 febbraio, si è incentrata sui seguenti temi: tipologia...

Pubblicato il 08-12-2012 - In Pull Down the Line

Riunione con Raffaele Capponi, esperto della Confederazione Italiana degli Agricoltori (CIA), ed alcuni rappresentanti di associazioni di produttori operanti sul territorio

La riunione si è focalizzata sull’individuazione di come poter strutturare il settore agricolo del territorio interessato dal progetto...

Pubblicato il 07-12-2012 - In Pull Down the Line

Seminario “Ruolo, funzioni e competenze delle entità e reti transfrontaliere di Autorità Locali”

La formazione di Massimo Pizzarelli si è incentrata su un generale panorama delle Autorità Locali esistenti in Italia...

Pubblicato il 06-12-2012 - In Pull Down the Line

II Steering Committee

Momento di preparazione dell’evento, prima dell’arrivo dei partecipanti.   L’evento è stato aperto da Pietro Accame, Presidente del FPMCI, che...

Pubblicato il 29-10-2012 - In Center for MDGs

Evento conclusivo del progetto europeo “CENTER for MDGs”

Il programma dell’evento prevede la proiezione e la premiazione dei cinque video sugli Obiettivi del Millennio vincitori realizzati...

Pubblicato il 28-09-2012 - In Pull Down the Line

Partecipazione all'incontro "Puesta en Comun de los Retos municipales de la Frontera" del Comitato Intermunicipale Transfronterizo (CIT)

Momento di presentazione dell’Agenda dell’incontro a tutti i partecipanti. L’evento ha visto una buona partecipazione delle autorità locali sia...

Pubblicato il 26-09-2012 - In Pull Down the Line

Partecipazione all’attività dell’Oficina Binacional de Mercadeo

I due consulenti hanno spiegato quanto emerso dall’analisi di mercato in termini di flussi principali di mercato interno...

Pubblicato il 20-09-2012 - In Pull Down the Line

Presentazione dello Scenario di Cambiamento della catena di valore apicola binazionale di Dajabon (RD) e Ouanaminthe (H) Danjabon (RD) e Oanaminthe (H)

Tutti i momenti di interazione hanno fatto si che nascesse uno scenario di cambiamento, questo disegno progettuale è...

Pubblicato il 17-07-2012 - In Pull Down the Line

Incontro partecipativo per recuperare informazioni sulle catene di valore dell'apicoltura di Dajabon (RD) e Ouanaminthe (H)

Per recuperare le informazioni lo staff di progetto ha predisposto un questionario georeferenziato, condiviso e rimodulato con i...

Pubblicato il 30-06-2012 - In Center for MDGs

In Mozambico per il progetto Center for MDGs

L’obiettivo della missione era duplice: da un lato è servita ad incontrare i partner mozambicani del progetto “Center...

Pubblicato il 29-06-2012 - In Center for MDGs

A Torino il secondo Forum “Territori in rete per lo sviluppo umano”

Quali prospettive? Quali le proposte dei territori? Come rendere più efficace la cooperazione decentrata? Per rispondere a questi...

Pubblicato il 31-05-2012 - In Pull Down the Line

Constitution of Cross Border Table - Elias Piña and Belladere Center Area Dominican Republic and Haiti

All’interno dell’incontro sono stati presentati i progetti attivi nella zona tra cui il progetto europeo Pull down the...

Pubblicato il 25-05-2012 - In Pull Down the Line

Constitution of Local Table Ouanaminthe – North Area Haiti

Durante l’incontro si è discusso riguardo alle principali linee di intervento del Tavolo locale come il rafforzamento istituzionale...

Pubblicato il 19-04-2012 - In Pull Down the Line

Constitution of Local Table Dajabon – North Area Dominican Republic

Lo stesso giorno si è proceduto alla costituzione di tre sotto tavoli tematici e all’elezione dei rispettivi rappresentanti:...

Pubblicato il 08-03-2012 - In Pull Down the Line

Steering Committee (8/9, March 2012)

  Alle due giornate di lavoro hanno partecipato tutti i partner di progetto, oltre al capofila FPMCI, erano presenti:...

Pubblicato il 05-12-2011 - In Pull Down the Line

Beginning of the project

Pubblicato il 04-03-2011 - In Center for MDGs

“Tutti x 8”: “Infoday per i media del territorio milanese sugli obiettivi del Millennio

La Provincia di Milano (rappresenta tata da Pietro Accame), pur essendo cambiata la maggioranza politica, ha mantenuto il...

Pubblicato il 09-06-2010 - In Center for MDGs

Presentazione Progetto Europeo CENTER for MDGs

Il progetto, promosso FELCOS Umbria in collaborazione con il Comune di Foligno,  prevede una serie di attività di...

Visit www.betroll.co.uk the best bookies