DWOF! Pesa lo spreco

Il .

 

Sensibilizzare contro lo spreco alimentare per garantire il diritto al cibo. 

Il progetto europeo Don't Waste Our Future! - Non sprechiamo il nostro futuro! entra nella terza fase e noi del Fondo Provinciale per la Cooperazione Internazionale* vogliamo conoscere l’opinione, le esperienze, i suggerimenti dei nostri soci, amici e dei loro amici e familiari. Per questo abbiamo formulato un originale test veloce da compilare, che vi dirà, e ci dirà, quanto è pesante la vostra, e la nostra, impronta ecologica. Insomma, quanto siamo (eco)sostenibili e come possiamo migliorarci.

 

Per scoprirlo basta rispondere alle semplici domande sui consumi e sulle abitudini quotidiane del test "Quanto sei sostenibile?"

 

Per migliorare i nostri comportamenti, un utile documento a cui si rimanda è la Carta dei Giovani e degli enti locali europei contro lo spreco alimentare e per il diritto al cibo completata e approvata a Milano il 21 ottobre 2015. Quel giorno, 120 giovani arrivati dai 7 Paesi europei in rappresentanza di 3.000 studenti, si sono confrontati da mattina a sera, facendo sintesi delle tante proposte elaborate durante la prima fase di DWOF! La Carta è stata poi ufficialmente presentata a Expo il giorno successivo, il 22 ottobre: qui trovate la rassegna stampa dell’evento, e qui il video

Il manifesto fissa gli impegni dei giovani e degli enti locali per “assicurare la sostenibilità del nostro futuro”. I giovani chiedono alle autorità nazionali e internazionali di attivarsi per “salvaguardare e promuovere comportamenti singoli e collettivi per un consumo responsabile”. I ragazzi e le ragazze hanno anche voluto inserire una serie di proposte coraggiose, come la tassazione degli sprechi secondo la regola “più sprechi più paghi” o, ancora, l’incoraggiamento ai supermercati affinché abbassino i prezzi dei prodotti prossimi alla scadenza. Oppure azioni dettate dal buonsenso come la diffusione delle doggy bag al ristorante; la razionalizzazione a livello territoriale della distribuzione dei pasti nelle mense scolastiche; la scelta di prodotti di stagione e a chilometro zero. Gli studenti e le studentesse non si sono limitati ad individuare azioni su scala locale ma hanno anche suggerito una migliore gestione delle terre e dei loro frutti.

 

Per leggere la Carta dei giovani e degli enti locali contro lo spreco alimentare e per il diritto al cibo

 

Per scaricare invece la versione in pdf, per diffondere e sottoscrivere la carta, basta andare sulla pagina del progetto europeo www.dontwaste.eu/charter/

 

In più occasioni, i giovani europei richiamano la necessità di leggi nazionali e non: il 14 settembre scorso, in Italia è entrata in vigore la legge che regolamenta la “donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per ridurre lo spreco” e che contiene molte delle indicazioni della Carta.

Nell’ambito delle attività del progetto DWOF!, gli studenti delle scuole superiori sono stati coinvolti in altre due importanti fasi: le lezioni di non spreco agli attenti e propositivi bambini delle scuole elementari e la realizzazione di una campagna di comunicazione con votazione popolare finale nel contest #NoSpreContest.

 

Per leggere delle lezioni che gli studenti delle superiori hanno tenuto presso le scuole elementari, qui il diario di tutti gli incontri.

 

Per vedere i lavori dei nostri piccoli grandi creativi, potete visitare la pagina di #NoSpreContest 

 
 
____________________________________
 
* Il FPMCI è un'associazione di enti locali che raggruppa 23 comuni del milanese e conta sul sostegno e collaborazione di 60 realtà del territorio tra associazioni, ONG, università. Il Fondo è nato nel 2007 con lo scopo di esportare nel mondo le competenze dei nostri territori. Il nostro motto è "Cooperazione in Comune" perché in questo riconosciamo il ruolo centrale degli enti locali nel creare politiche in grado di rispondere alle reali esigenze espresse dalle singole comunità, attraverso l’interscambio di buone pratiche e la possibilità di replicarle. Africa, Medio Oriente e America centrale sono le principali aree geografiche interessate dai nostri interventi di cooperazione assieme a partner italiani ed europei. Sicurezza alimentare, creazione di posti di lavoro e di opportunità di autonomia economica, sanità, educazione e formazione, empowerment femminile, sviluppo rurale, ambiente e clima, le aree tematiche.
 
Visit www.betroll.co.uk the best bookies