INDICATORS TO MEASURE CIRCULAR ECONOMY

Il .

By Alessandro Amadori

Circular Economy (CE) is a growing trend, especially in the European Union, that promotes the responsible and cyclical use of resources, contributing, whereas possible, to sustainable development. CE is an umbrella concept incorporating different meanings. Despite the complex concept, CE is implemented through defined action plans supported by specific indicators. To understand what specific indicators used in CE are aimed to measure exactly, some researchers (universities of Ghent and Leuven and the Joint Research Centre in Ispra) proposed a classification framework to categorize indicators through reasoning on what (CE strategies), and how (measurement scope), indicators measure. Here we report an abstract of the article. Despite different types, CE strategies can be grouped according to their attempt to preserve functions, products, components, materials, or embodied energy; additionally, indicators can be applied also to the linear economy as a reference scenario. The measurement scope shows how indicators account for technological cycles with or without a Life Cycle Thinking (LCT) approach; or their effects on environmental, social, or economic dimensions.

To illustrate the classification framework, researchers selected quantitative micro scale indicators from literature, and macro scale indicators from the European Union ‘CE monitoring framework’. The framework illustration shows that most of the indicators focus on the preservation of materials, with strategies such as recycling. However, micro scale indicators can also focus on other CE strategies considering LCT approach, while the European indicators mostly account for materials often without taking LCT into account. Furthermore, none of the available indicators can assess the preservation of functions instead of products through strategies such as sharing platforms, schemes for product redundancy, or multifunctionality. Finally, the framework illustration suggests that a set of indicators should be used to assess CE instead of a single indicator. To get more information, and the whole article, please go to:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S092134491930151X

 

 INDICATORI PER MISURARE L’ECONOMIA CIRCOLARE

A cura di Alessandro Amadori

L’economia circolare (CE) è un tema in crescita, soprattutto nell'Unione Europea, che promuove l'uso responsabile e ciclico delle risorse, che possono contribuire allo sviluppo sostenibile. CE è un concetto ombrello che incorpora significati diversi. Nonostante il concetto sia in realtà ancora “fluido”, l'EC si trasforma operativamente in piani d'azione definiti, supportati da indicatori specifici. Per capire quali indicatori vengono utilizzati specificamente nella misurazione della CE, alcuni ricercatori europei (delle università di Ghent, di Leuven, e del Centro Ricerche di Ispra) hanno proposto un quadro di classificazione per categorizzare gli indicatori, in base al ragionamento su “cosa” (strategie CE) e “come” (ambito di misurazione) questi indicatori misurano. 

Ecco un abstract dell’articolo. Nonostante i diversi tipi, le strategie CE possono essere raggruppate in base al loro tentativo di preservare funzioni, prodotti, componenti, materiali o energia incorporata; inoltre, gli indicatori possono considerare l'economia lineare come scenario di riferimento. L'ambito di misurazione mostra come gli indicatori tengono conto dei cicli tecnologici con o senza un approccio Life Cycle Thinking (LCT); o i loro effetti sulle dimensioni ambientale, sociale o economica.

Per costruire il loro quadro di classificazione, gli autori hanno selezionato indicatori quantitativi di micro-scala dalla letteratura, e indicatori di macro-scala dal “quadro di monitoraggio CE” dell'Unione europea. L'illustrazione del quadro mostra che la maggior parte degli indicatori si concentra sulla conservazione dei materiali, con strategie come il riciclaggio. Tuttavia, gli indicatori su micro scala possono anche concentrarsi su altre strategie CE considerando l'approccio LCT, mentre gli indicatori europei tengono conto principalmente dei materiali spesso senza tener conto della LCT. 

Inoltre, nessuno degli indicatori disponibili può valutare la conservazione delle funzioni al posto dei prodotti, con strategie come piattaforme di condivisione, schemi per la ridondanza del prodotto o multifunzionalità. Infine, concludono gli autori, l'illustrazione del quadro suggerisce che per valutare la CE dovrebbe essere utilizzato un insieme di indicatori invece di un singolo indicatore.

In sintesi: gli indicatori sono utili per sostenere il progresso dell'economia circolare; l'economia circolare ha definizioni diverse che comportano sfide per gli indicatori; un quadro di classificazione per capire quale indicatori utilizzare, e come, deve essere stabilito; la maggior parte degli indicatori analizzati si concentra sulla conservazione dei materiali; nessuno degli indicatori analizzati si concentra invece sulla conservazione delle funzioni. Ecco il link per saperne di più:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S092134491930151X

Visit www.betroll.co.uk the best bookies